Il giardino di Villa da Schio a Costozza (VI)

Lo scorso settembre sono stata spesso in provincia di Vicenza e durante una pausa dal lavoro ho pensato di ritagliare del tempo per visitarne i dintorni.
Così, dopo un’intensa mattinata passata a Villa Valmarana (detta “ai Nani), ho deciso di raggiungere il piccolo centro di Costozza, una frazione del comune di Longare (VI).

Costozza è un luogo pieno di fascino: nell’arco di poche centinaia di metri si susseguono uno dopo l’altro tanti edifici, importanti sia dal punto di vista storico che artistico.
Tra essi spicca in particolare Villa da Schio, un insieme di tre edifici collegati tra loro da un ampio e scenografico parco.
Villa da Schio è famosa per la sua grotta (utilizzata come cantina), per il giardino e per aver ospitato lo studio dello scultore Orazio Marinali, le cui statue ornano le più belle ville venete.

Ma come è andato questo pomeriggio di pausa dal lavoro a Villa da Schio?
Per correttezza ho pensato di raccontarlo sperando si tratti di un episodio isolato e non di una brutta abitudine.

Sapevo da tempo il giorno in cui avrei potuto raggiungere la villa: non mi sono ritrovata a Costozza di passaggio né si è trattato di una cosa improvvisata.
Seguendo le indicazioni del sito internet ufficiale ho iniziato quindi diversi giorni prima a chiamare i numeri di telefono indicati per poter fissare una visita guidata.
Non ricevendo risposte, alla fine mi son detta: «poco male, Costozza non è lontana» e con questo pensiero in testa ho scelto di arrivare comunque a Villa da Schio e valutare al momento il da farsi.

La biglietteria per accedere alla villa è all’interno dell’Osteria, che sorge accanto all’ingresso dei giardini.
Molto gentilmente la ragazza preposta alla biglietteria ha confermato che senza un preventivo accordo con il Conte, il proprietario, avrei potuto visitare in autonomia solo i giardini pagando un ingresso ridotto di cinque euro.
Ho accettato, mi è stato detto che avrei anche potuto scattare delle foto e così mi sono avventurata nel bellissimo giardino a spalliera decorato da numerose statue.

Cosa è andato “storto”?
Dopo neanche una mezz’oretta sono stata avvicinata da un signore.
Qualche convenevole, qualche battuta sul tempo e vedendomi con la macchina fotografica in mano è scattato l’interrogatorio.
«Per realizzare le foto al giardino va pagato l’affitto della location, altrimenti in virtù del diritto d’autore le foto vanno cedute al proprietario che le può usare come meglio crede».
Senza avventurarmi nella spiegazione di che cosa sia il diritto d’autore, ho preferito scusarmi, asserendo che all’ingresso mi era comunque stato concesso il permesso di usare la reflex.
Da lì il discorso è bruscamente cambiato prendendo una nuova piega.
«Lei è un’immobiliarista? Un antiquario?»
«No»
«Da dove viene?»
«Vengo da Fiera di Primiero ma vivo a Roma. Volevo visitare la villa ma nessuno mi ha risposto al telefono nei giorni scorsi»
«Perché voleva visitare la villa?»
«Perché sono semplicemente un’appassionata di architettura»
«Va bene, per la visita guidata tornerà un’altra volta e pagherà il biglietto».
Ricordando che già per l’entrata ai giardini avevo comunque pagato un biglietto, ho declinato educatamente la proposta.

Leggendo in seguito diversi commenti su internet, ho intuito che quello davanti a me era il Conte, il proprietario di Villa da Schio.
Presumo che per essere così diffidente debba aver vissuto brutte esperienze in passato,
tuttavia penso anche che nel momento in cui si decide di aprire al pubblico una dimora privata le cose debbano essere organizzate in modo fluido – per farla breve, il telefono deve funzionare.

Non ritengo che i miei siano stati cinque euro buttati anche se alla fine ho passeggiato meno di mezz’ora e solo nel lato principale del giardino.
Con la speranza che in un prossimo futuro il proprietario cambi atteggiamento, spero vivamente che altri abbiano la fortuna di poter visitare gli interni della villa concordando una visita guidata, esperienza che a me è totalmente mancata.


Villa da Schio
Piazza G. da Schio, 4 – Costozza (VI)
Sito internet per informazioni: Villa da Schio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: