Canyon Rio Sass, avventura tra le rocce

Il Trentino è ogni anno una delle località turistiche favorite soprattutto (ma non solo) dagli amanti della montagna, abituati a camminare anche per ore pur di raggiungere attraverso sentieri panoramici rifugi a mezza ed alta quota.
Eppure, per chi non è abituato a fare grosse scarpinate e predilige passeggiate brevi, c’è una meta tutta da scoprire che affascina grandi e piccini: il Canyon Rio Sass.

Il Canyon Rio Sass è situato nel Comune di Fondo, nel cuore della Val di Non, e si trova a metà strada tra i due capoluoghi di provincia (55 minuti d’auto da Trento, 48 da Bolzano).
Gli accessi al Canyon si possono effettuare solo alla presenza di una guida e dopo aver prenotato la visita con qualche giorno d’anticipo.
Una cosa importante (e non così scontata da fare) è dare uno sguardo alle previsioni meteo: il Canyon non è una struttura al chiuso e la visita consiste in una camminata di circa due ore lungo un percorso esposto e a contatto con l’acqua e l’umidità.

Il punto di ritrovo per ogni visita è davanti al Municipio di Fondo, dove ha sede l’ufficio della Cooperativa Smeraldo che si occupa di organizzare le visite.
Si parte da lì, con una guida che accompagnerà il gruppo prima a prepararsi con elmetto protettivo e mantellina impermeabile forniti in loco (ma se la giornata è particolarmente calda non serve, basta ricordarsi di portare un k-way); poi lungo il percorso composto da 600 scalini in totale per un dislivello di 145 metri.

Perché visitare il Canyon?
Perché non è da tutti riuscire ad entrare così in profondità tra le rocce senza un particolare sforzo fisico.
Il Canyon Rio Sass è visitabile grazie a delle scalinate e passerelle ben salde alle rocce, e offre agli occhi dei turisti uno spettacolo incontaminato, a tratti buio ed illuminato solo dai giochi della luce naturale che filtra dall’alto e che regala riflessi colorati grazie alla presenza di alghe rosse e verdi sulle pareti.
Lo spettacolo dell’erosione dell’acqua ha formato diverse “marmitte dei giganti”, terminologia che indica depressioni a forma di pozzo che sorgono in zone un tempo ricoperte da ghiacciai.
Insomma, con una passeggiata insolita e non impegnativa si potrà godere di uno spettacolo totalmente naturale, solitamente riservato ad arrampicatori e camminatori esperti.

Cosa visitare

Canyon Rio Sass

Dove? Fondo (TN)
Adatto per Amanti della natura, famiglie con bambini dai 5 anni in su

Non è un percorso che consiglio a chi soffre di
vertigini, attacchi di panico o claustrofobia.

Un Commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: